sabato 17 agosto 2013

Pasta madre ^_^

L'autoproduzione sembra andare molto di moda , ma panificare da enormi soddisfazioni specialmente utilizzando la pasta madre!!
Esistono molte ricette per "crearla", ma fondamentalmente basta farina ed acqua..e un po di pazienza, perchè è una materia viva va nutrita e curata!!
Panifico in casa da diversi anni, ma all'inizio utilizzavo il lievito di birra fresco i risultati erano buoni
Utilizzare la pasta madre mi sembrava decisamente troppo laborioso tra impasti e rinfreschi ^_^..poi mi sono detta: proviamo!!
All'inizio il pane era acido e ..poco lievitato, insomma il classico mattone ^_^, poi man mano che ho preso confidenza e ho imparato a dosare il giusto quantitativo anche in base al tipo di farina utilizzata le pagnotte sono decisamente migliorate..per la felicità dell'intera famiglia
Questa è una delle mie ultime "creazioni" adesso lo cuocio spesso in una vecchia pentola in alluminio da "fornello"..la stessa che mia nonna usava per cuocere le torte, il risultato è ottimo!!
Nell'impasto ho utilizzato anche l'acqua di cottura del riso venere....ammirate la sfumatura violetta? molto trendy ^__^





La seconda foto sono delle..specie di piadine preparate con il rinfresco della pasta madre con aggiunta di farina integrale e sale alle erbe
Le cuocio in pochi minuti in una padella d'acciaio direttamente sulla fiamma del gas senza aggiungere olio sono pronte in pochi minuti e si possono surgelare.., ma è difficile che ne restino ^_^Provate!! Portatele in tavola ancora calde arricchite da un trito di erbe aromatiche ed un giro di buon olio extravergine..
La semplicità vince sempre
Buon appetito!!

4 commenti:

Claudia ha detto...

Anche io faccio sempre le piadine. Da quando non faccio più il pane sempre piadine.
Le faccio al momento da mangiare ancora calde.

Luisa Maccagnan ha detto...

si lo so, mi dovrai dare qualche consiglio ^_^, le ho tirate con il mattarello, ma forse erano ancora troppo spesse , tu quanto le fai sottili?

Claudia ha detto...

Anche tu potresti darne a me!
Anche io le tiro con il mattarello.
Lo spessore dipende da come mi è venuta la pasta. Ogni tanto sono così fortunata da trovare dell'ottima farina ma dopo qualche tempo la stessa marca diventa scadente, così anche le mie piadine hanno i loro alti e bassi.

In genere sottilissima se cotta senza olio, più spessa ma non tanto con l'olio.
Perché senza olio fatica di più a cuocere all'interno.
Le cuocio in una padella antiaderente di quelle per le crepes, non elettrica, una normale da mettere sul gas, e con il coperchio.

Luisa Maccagnan ha detto...

Anch'io le ho cotte senza olio ho utilizzato una padella in acciaio di quelle con il fondo spesso!!
L'ho riscaldata molto bene per non far attaccare le piadine, ho usato anch'io il coperchio, ma pensavo di avere sbagliato perchè si è formata quasi subito la condensa..così l'ho tolto e qualcuna si è cotta un po troppo, ma ho visto che sono sparite ugualmente ^_^!!
Le ho condite dopo :P