domenica 27 aprile 2014

La regina di tutte le creme !!!

Spesso, molto spesso, mi sento dire ..vegana..povera, ma cosa mangi? ma non ti mancano certi manicaretti, i dolci...
No, no, no ^_^
La varietà di ricette vegane che si trovano in rete sono infinite e possono egregiamente soddisfare tutti i gusti!!
Oggi vi propongo la mia super crema..la regina delle creme ^_^ quella a cui nessuno sa resistere !!
Dolce, versatile, facile da preparare e....a basso impatto glicemico, cosa volete di più?




Ingredienti x 6 persone

250 g malto d'orzo ( di riso x celiaci)
100 g mandorle pelate
50 g amido di mais ( agar agar x celiaci )
la buccia grattugiata di mezzo limone
un pezzetto di stecca di vaniglia
un pizzico di sale
20/25 cl di acqua





Preparazione

Macino le mandorle fino ad ottenere una polvere sottile,  ho un vecchio macinino da caffè, sigh! che arranca..poverino!! se avete a disposizione un mixer potente il tutto sarà velocizzato e facilitato
Comunque ottenuta la famosa farina di mandorle passo alla fase due: il latte di mandorle
Verso la farina ottenuta in un contenitore alto e stretto aggiungo 10 cl di acqua e frullo con il frullatore ad immersione....




..non è che amo complicarmi la vita ^_^, ma il mio mixer è poco potente e non frulla e macina bene le piccole quantità..perciò mi arrangio e questa, con l'esperienza, è la soluzione migliore
Torniamo al latte di mandorle, continuo a versare l'acqua poca alla volta ed ad azionare il frullatore tra un'aggiunta e l'altra finché il mio latte sarà pronto liscio e senza grumi




Lo verso in un pentolino , tenendone da parte un bicchiere, aggiungo il malto, il pizzico di sale e la vaniglia ( p.s. io l'avevo  solo in polvere, ma la stecca è meglio..eviterete i micro puntini scuri ^_^)
Grattugio la buccia di limone e l'aggiungo




Cuocio a fuoco basso mescolando con una frusta fino al primo bollore




A questo punto aggiungo l'amido di mais che nel frattempo ho diluito nel latte tenuto da parte




Nel giro di pochi minuti la crema inizierà ad addensarsi



Do un'ultima frullata con il minipimer   per ... rimediare ai puntini di vaniglia , che voi saggiamente avreste sostituito con il pezzetto di stecca!!, e per renderla vellutata
Pronta, la verso in una terrina e la lascio raffreddare
E' ottima sia tiepida che fredda, perfetta al cucchiaino , accompagnata da qualche biscottino o da frutta a pezzetti ... potete esagerare con una spruzzata di cacao in polvere









2 commenti:

Claudia ha detto...

Che brava, e che paziente, fai anche il latte di mandorla.
Sì, deve essere molto buona.

Luisa Maccagnan ha detto...

Se puoi mangiare le mandorle..provala, sentirai che buona!!..mi hanno detto che un assomiglia tantissimo alla ricetta di un famoso pasticcere :(, e io che pensavo di averla inventata!!